giovedì 23 luglio 2015

Meditazione

Onde increspate
e ritmo
del profumo del vento
(Bashō  1644-1694)



Se mi concentro, tanto ma tantissimo, ce la faccio a risentire la brezza e il profumo di mare di vacanze spensierate. Bisogna però che mi concentri bene.
Ci riesco! Quel bel freschetto, quello sciabordio ritmico... Lo percepisco anche dove sono ora, tra l'asfalto rovente e il casco bollente. Li sento... 
Colpo di calore?


(Mare casalingo)








2 commenti:

Fabio Gaglini ha detto...

Allucinazioni sensoriali dovute all'eccesso di caldo! ;)
Haiku che mi ha rimandato a tante giornate con gli occhi chiusi davanti il tramonto a Budoni...

Susanna Tartaro ha detto...

bello, grazie Fabio. Vedi? Funziona!