mercoledì 16 settembre 2015

Freddo

Esco nella discarica.
Freddo della spiaggia
in bassa marea.
(Kawahigashi Hekigodo 1873-1933)



Mi colpisce un tassellino bordato di rosso, all'angolo di un quotidiano che sto sfogliando. Piccola piccola, quasi nascosta nel resto delle notizie, la riproduzione formato 4cm x 3cm dell'ultima vignetta apparsa sul Charlie Hebdo. Sulla striscia rossa che la incornicia un laconico "La polemica". Poi la vignetta. Una spiaggia, il bambino ("quel" bambino) riverso con la testa nel mare. Alle sue spalle, a pochi metri, infitto nella sabbia, l'enorme cartello pubblicitario con il pagliaccio-logo di McDonald che promuove, rosso e giallo, due menù per bambini al prezzo di uno. E poi il titolo, su tutto: "Si près dubut...", "Così vicino alla meta".

Perché? E' questa la libertà? La questione è troppo importante. Troppo complessa. Troppo. 
Esco nella discarica, come ogni mattina accenderò il mio motorino, andrò a lavorare.



(cercando la libertà)






Nessun commento: