sabato 19 settembre 2015

Colosseo

Il Colosseo
invoca nubi gelide
spiriti di Roma
(Sono Uchida 1924)



Apertura straordinaria! In effetti oggi, sabato, per il DAILYHAIKU è giorno di chiusura ma io apro. Io. E vinco la pigrizia perchè la notizia che i sindacati permettano la chiusura del Colosseo restituisce perfettamente il clima di questo Paese.
Sì, il Colosseo, quello lì, il simbolo di Roma, dell'Italia, il souvenir dei souvenir...è chiuso.
Un bel cartello appeso fuori la porta avvisa i turisti di tutto il mondo, il vero nostro pane quotidiano, che per una questione sindacale X, il souvenirone resterà chiuso. 
Prego, circolare! Vuole farsi una foto col centurione? Bibite, panini?

Sono Uchida dedicò, se cercate li scovate nel blog, alcuni haiku proprio alla sua amatissima Roma dove lavorò, in veste di diplomatico giapponese, per qualche anno. Lo immagino con la macchina fotografica al collo e con l'aria aria spaurita quando attraversa. Un classico giapponese innamorato del nostro Paese. Come i classici francesi, i classici americani eccetera eccetera.
Identico a coloro che sono rimasti fuori oggi. O a coloro che hanno guardato Pompei solo su Google immagini o il Pantheon dal buco della serratura a causa delle stesse nobili e costruttive ragioni.

Mi inchino, rispettosa, a tanta pazienza. Mi scuso con tutti. Sorriso imbarazzata e mi inchino di nuovo. Mi scuso ancora. Vorrei sparire oppure parlare islandese o portoghese. Serve un passaggio a San Pietro sul mio motorino?

E invoco strali e nubi gelate sulla "roma-capoccia" di qualcuno!

(E annamo!)

Nessun commento: