giovedì 19 marzo 2015

Vento

Vento violento
sospinge nell'oceano
il sole del tramonto
(Sōseki 1867-1916)



"Sparavano. Erano ragazzini" ha detto una sopravvissuta alla strage di Tunisi (qui) luogo che diede vita alla primavera araba del 2010 (leggi qui cosa ne pensa Obama)
Un nuovo terrorismo che sfugge ai canoni che conosciamo. Un terrorismo virale, un vento violento, con focolai e stragi che vengono rivendicati via via su twitter, e con un account che moltiplica i suoi followers.


(Tunisi estate. Vecchia cartolina)

nota
scegliendo l'haiku "giusto" per il post di oggi, ne ho trovato uno di Issa Kobayashi che si collega al vento di Sōseki (su "Guanciale d'erba" QUI) e che metterà in luce un altro aspetto della questione. Appuntamento a domani.








Nessun commento: