lunedì 25 settembre 2017

#iussolinfiore


Affaticato
alla ricerca di un tetto
i fiori di glicine
(Bashō 1644-1694)



La storia dello ius soli la conoscete, con tutto il suo iter stentato. Non ho voglia di fare un compendio di quello che è successo negli ultimi mesi, mi stanca solo a pensarci. Dover parlare di un diritto talmente evidente... Preferisco un haiku con i fiori di glicine o parlarvi del mio rosmarino.
Scelgo uno haiku di Issa e una piantina comune, l'unica che sul mio balcone ha resistito alla mia distrazione e alla siccità dei mesi passati, per lanciare la micro campagna del Dailyhaiku:  #iussolinfiore.
E proprio stamattina, è di stamattina la foto, il rosmarino ha pure messo su un bel fiorellino azzurro (#iussolinfiore!) e il suo profumo è tale, che scostando le foglioline, mi è rimasto appiccicato alle dita ora che scrivo. 

Non ho molto da aggiungere se non chiedere a tutti voi che amate il DH, e che soprattutto credete in un diritto come lo ius soli, di fare la stessa cosa. 
Scegliete quindi la vostra piantina, va bene tutto. Vi piace un albero sotto casa o in giardino? Amate la begonia, la paulonia, il corniolo, l'orniello, la palma, il fico d'india... Attaccateci un post-it con la scritta che leggete sul mio rosmarino, fotografateli e scrivete il perché della scelta. Va bene anche un seme a dimora, va benissimo, potete postare il vasetto e seguiremo la sua crescita sulla mia pagina che da oggi, per l'occasione, rendo aperta a tutti. Come dovrebbe essere il posto su cui viviamo, di tutti.
Aspetto le vostre foto che raccoglieremo in un grande, lo spero!, album. 
Una festa di piante, arbusti, semi, alberi che arrivano qui da luoghi lontani e che vivono qui, accanto a noi, procurandoci da secoli profumi, ombra, protezione e frutti saporiti.

(#iussolinfiore)
     






1 commento:

Filippo ha detto...

Anche da noi (famiglia Golia) un'unica pianta è sopravvissuta quest'estate all'alleanza nefanda di distrazione, pigrizia e siccità.
A breve la foto. Ma un giorno qualcuno farà una campagna perché trattiamo meglio le nostre piante...
Un abbraccio