martedì 19 luglio 2016

Vite

In fondo all'acqua,
i girini si muovono
senza fermarsi
(Murakami Kijo 1865-1938)



Posto un haiku che sa di vita. Il suo nucleo, i girini si muovono, è pura forza che vorrebbe sfondare la costrizione dello schema sillabico, preme ai lati.
Lo osservo, lo rileggo. Come uno scienziato farebbe davanti al vetrino, come un archeologo attraverso la sua lente, come un esploratore con il binocolo.
Siamo noi quei girini impazziti visti dall'altro? O siamo gli osservatori di tutto questo?


(Girini a un concerto)





Nessun commento: