martedì 10 maggio 2016

Him

Ombra bianca d'uomo 
lontano - cammina nei campi
per non svanire
(Kaneko Tōta 1919)



I grandi artisti restano, sopravvivono alle loro opere attraverso un'idea.
La Venere degli stracci di Pistoletto, i pacchi monumento di Christo, Guernica, la Gioconda, quanto costano queste idee? Le performance sanguinolente di Marina Abramovich, il sacco bruciato di Burri, i neon azzurri di Merz, idee, idee. Meravigliose idee di artisti, idee civili, idee politiche, come per l'effimero graffito di Kentridge sul Lungotevere che già non è più quello di ieri. 

"Him", l'Hitler inginocchiato dell'artista Maurizio Cattelan è stato valutato e venduto per 17 milioni di dollari (leggi QUI)

Quanto costa un'idea? Chiamarlo "Him", dare all'icona del male per eccellenza un egli, un lui qualsiasi, quindi l'idea di non chiamarlo affatto, quanto costa?
Quanto costa un'idea? Farne un pupazzo, spogliarlo dalla divisa e mettergli un completo grigio, incravattare him come usa la maggior parte degli uomini, quanto può costare?
E metterlo in ginocchio, assorto, in preghiera, dargli uno sguardo afflitto, lacrimoso, sentire quel suo nodo alla gola da farci allentare la nostra di cravatta, quanto costa?
Fargli chiedere perdono, perdonatemi, perdonami, quanto costa?
Averlo posizionato nel ghetto di Varsavia, come un'unghia sulla lavagna, grigio nel grigiore, lacrima tra le lacrime, quanto costa quest'idea?

Ma non sono tra chi riesce a quantificare, non faccio l'artista o la gallerista, non mi colpisce la cifra in sè. Penso che sarebbe bello portare la statua di Cattelan in tour, posizionarla a Lampedusa o di fronte a qualsiasi approdo greco, al Brennero, in ogni garitta su ogni confine.
Un perfetto e costosissimo memento per un'Europa che pensa solo al mercato e che non ne tira fuori mezza, di idea.


(Visione di un'idea)




Nessun commento: