martedì 7 luglio 2015

Libellule

Libellule rosse -
neanche una nuvola
sul monte Tsukuba
(Shiki 1867-1902)


Sostituiamo il giapponese monte Tsukuba con il monte Olimpo, con il Parnaso o con qualsiasi altra montagna greca e concentriamoci sulle libellule rosse.


In gioco ci sono ragionevolezza contro figaggine.
Da una parte la ragionevolezza dei conti dei debiti da parte dei tecnici al lavoro a Bruxelles, dall'altra la figaggine pura.
Come vi dicevo nel post di ieri, sono molto perplessa sul plebiscitarismo e non sono in grado (ma sarò poi l'unica?) di farmi un'idea precisa sulla situazione greca, ma di certo Tsipras, Varoufakis e il suo successore Tsakalotos impongono ai nostri occhi l'immagine di una condotta irresistibile. Guardate la foto Varoufakis che accompagna sulla moto il neo ministro delle Finanze. Entrambi sorridono e sembrano guardarci dritto negli occhi e con questo messaggio preciso: "Siamo uniti, il nostro avvicendamento non muterà di una virgola la nostra opposizione alle misure del fondo monetario, siamo dalla stessa parte!"
Con questo gesto Varufakis rende in modo icastico la sua fedeltà alla linea di Tsipras e non  concede nulla a dubbi e malmostose dichiarazioni. In questo gesto, apparentemente semplice e scanzonato - Tsakalotos è anche senza casco -  solo un messaggio: la precisa volontà di non spaccare la sinistra.

In effetti, ora che ci penso, queste libellule rosse mi ricordano la specie nostrana polemica e twittarola. 
Proprio uguali uguali...


Nessun commento: