mercoledì 8 aprile 2015

Tortura

Intreccio fili di lana
a raffigurare mio figlio
che è andato lontano
(Ishida Hakyō 1913-1969)






E' di ieri pomeriggio la notizia che la Corte Europea per i diritti umani di Strasburgo ha condannato l'Italia per le violenze gratuite inflitte ad Arnaldo Cestaro, uno dei manifestanti al G8 di Genova, e per il fatto di non avere una legislazione in materia di tortura (notizia QUI). 
Aggiungo che è stata una vera tortura avere assistito a quelle scene di violenza, aver sopportato l'impunità dei colpevoli, le esternazioni dei politici di destra e di alcuni giornalisti di regime.
Carlo Giuliani è andato lontano e il trauma che la società civile si porta dentro, dopo quei fatti, rimane insopportabile.


(21 luglio 2001)







1 commento:

piero cornaro ha detto...

una panacea la legge contro la tortura se non ci sono, e non ci sono, strumenti per metterla in atto. poi - tortura fisica e\o anche tortura morale? l'insicurezza del lavoro, l'emarginazione (sociale\morale) sono o non sono forme di tortura? l'incertezza
nel futuro, che stallase dell'attuale economnia, è o non è una forma di tortuta? sono troppo vecchio, ho visto troppe cose per credere nella panacea delle leggi. nessuna convenzionbe dell'allorasocietà delle nazioni ha fermato in tempo hitler o mussolini.
piero cornaro