martedì 27 gennaio 2015

Memoria

Un treno merci. E' freddo
Centomila pietre tombali
fremono
(Kakyo 1913-1969)





Spesso la realtà supera la fantasia, quando poi ci si mettono tecnologia e impegno civile, il risultato è un' app che... trova il nazista!
Succede a Berlino dove un collettivo ha lanciato Berlin gegen Nazis ovvero Berlino contro il nazismo, un'applicazione in grado di individuare i cortei legati all'estrema destra tedesca che mobilita, chi la usa, indicando il luogo di una possibile, e pacifica, contro-manifestazione. 
Si scarica gratuitamente in tre lingue (tedesco, inglese e turco) e offre una mappa aggiornata dei cortei di matrice neonazista, evita di trovarcisi in mezzo e indica i luoghi scelti per eventuali manifestazioni flash-mob contrarie. Tutto l'anno, invia messaggi push su iniziative e ricorda eventi legati a integrazione e tolleranza in giro per la città (clicca qui e qui). Promotrice anche la senatrice all'integrazione di origine turca, sottolineo turca, Dilek Kolat, che afferma: "Il razzismo e l'antisemitismo non hanno posto a Berlino. Lo diciamo forte e chiaro, soprattutto in questi giorni. Berlino è una città cosmopolita e tollerante e deve rimanere tale". 

A me basterebbe che in Italia chi fa il "saluto romano", ad esempio, sia multato, come succede, ovvio, ma venisse anche additato dalla società civile, messo in minoranza. Se si è ottenuto che venisse rispettato il divieto di fumare nei locali pubblici lo si deve alla multa, certamente, ma anche a come si viene guardati con disappunto se si trasgredisce. Invece qui comportamenti del genere o frasi razziste, sono spesso iscritti come "ragazzate". Se ti fanno andare per traverso la giornata, sembri pure quello un po' fissato, il buonista di sinistra, un po' rompiscatole e molto, molto sfigato. 
In troppi non considerano il saluto romano un atto grave, come dovrebbe accadere in un Paese civile e sano (vedi anche alla voce "stadio")! 
Un Paese dalla memoria attiva e pronta, immune da forme di Alzheimer autoassolutorio. 
Un Paese che dovrebbe "ricordare" tutti i giorni, domeniche comprese, e sentirsi ancora una bella coda di paglia in materia di antisemitismo, leggi razziali, treni merci pietre tombali.



(Indicazione stradale)


Nessun commento: