martedì 9 settembre 2014

Bentornata!

Nella mente vuota
solo un paio d'occhi
sbarrati
(Ōzaki Hōsai 1885-1926)

Perdonatemi la nota autobiografica. Torno a casa dopo circa una settimana da Mantova, dove sono stata per il festival letterario che molti di voi conoscono e seguono su Radio3, con in testa libri, incontri, scoperte... Un po' stanca, sognavo il divano dopo un bel po' di lavoro e tensione per tre ore di programma radiofonico al giorno a cui dare una linea interna, un senso, e non da riempire di cose a caso. Immaginerete come abbia vissuto questi pochi giorni: in una bolla, sospesa. Una vita altra dove gli argomenti erano la scrittura di Hemon o l'esperienza di Kurkov, le foto di Mario Dondero o le poesie di Pierluigi Cappello. 
Va bene, i libri non si vendono, lo so che leggiamo sempre meno... però alla fine quella condivisione è così piacevole!
Tornata a casa, accendo la tv. "Occhi sbarrati". E sperando che non pubblichino un carteggio amoroso, mi faccio da sola un "bentornata nella realtà"! Se ti va, clicca sulla didascalia.


(Buonasera e bentornata!)






1 commento:

Anonimo ha detto...

Ah ah ah... Queste sono le notizie che fanno crescere culturalmente il Paese. Va be', meno male che c'è Radio tre, che gli occhi, e le orecchie li fa... sbarrare per la gioia di ascoltare e vedere, quando è possibile, cose meravigliose. Bentornata, Susanna!
Milvia