lunedì 25 agosto 2014

Amara

Spunta dalla radio
una canzone di quando
stavo diventando grande

(Santoka 1882-1940) 


Come al solito Santoka arriva primo! 
Secondo quanto afferma un pezzo de "Il Post" (leggi qui) noi amiamo le canzoni di quando "stavamo diventando grandi" perché è tra i dodici e i ventidue anni che si fissano indelebilmente nel nostro cervello insieme a quelle altre tre o quattro cose che contribuiscono a forgiare per sempre la nostra identità. 
Le motivazioni le lascio ai neuroscienziati, sono varie e le potete leggere nel link, qui mi diverte pensare a qual è la mia canzone di "quando stavo diventando grande".
Non la musica che mi ha raggiunta più tardi con la consapevolezza della maturità, no.
O quella che purtroppo mi ha colonizzata sotto forma di moda o di pubblicità o che mi bastona nei camerini quando mi provo un vestito, o ancora quella legata a un amore che c'era, c'è o non c'è più. Oggi vi propongo proprio la canzone di "quando stavo diventando grande", quella che quando la sento mi rende felice. Nessuna malinconia, al bando i bei tempi andati o nostalgie canaglie. 
1978 "Amara di Enzo Carella. Solo tre minuti e trentasei secondi di perfezione assoluta.
Per me. A dodici anni come adesso.


(PLAY)

A proposito di attimi da prendere al volo potete leggere QUESTO! 
E se poi avete la "vostra canzone" linkatemela qui o su FB che facciamo una DAILYHAIKU playlist volume II. Per il primo volume... ecco il LINK, buon ascolto!

A venerdì! 

1 commento:

sentinel ha detto...

Il sottovalutato per eccellenza. Credo che senza Carella e Panella non sarebbero esistiti Gazzè, Tiromancino, Fabi, Sinigallia, alcuni dei quali pur bravi ma privi della follia anarchica ed eterea del nostro.